La scienza di SETI@home
Hai un computer? Partecipa con noi alla ricerca scientifica!

SETI (Search for Extra Terrestrial Intelligence, ricerca di intelligenza extraterrestre) è un'area scientifica
il cui obiettivo è quello di rivelare la (eventuale) vita intelligente al di fuori della Terra. Un approccio,
noto come radio SETI, usa i radiotelescopi per captare segnali radio a banda stretta provenienti dallo spazio.
Questi segnali non vengono generati naturalmente, per questo una rilevazione darebbe una prova evidente
di tecnologia extraterrestre.

I segnali del radiotelescopio consistono primariamente di noise cioè rumore (proveniente da sorgenti celesti
e dall'elettronica dei ricevitori) e di segnali RFI generati dall'uomo quali stazioni TV, radar e satelliti.
I moderni progetti radio SETI analizzano i dati digitalmente. Una maggior potenza di calcolo dà la possibilità
di coprire un intervallo di frequenze più grande, con maggiore sensibilità.
Radio SETI ha un'insaziabile appetito per la potenza di calcolo.

I precedenti progetti SETI hanno utilizzato dei supercomputer dedicati, ubicati presso il radiotelescopio,
per eseguire la maggior parte dell'analisi dei dati. Nel 1995, David Gedye propose di fare radio SETI
utilizzando un supercomputer virtuale composto da un largo numero di computer connessi ad internet,
ed ha organizzato il progetto SETI@home per esplorare questa idea.
SETI@home è stato originariamente lanciato nel maggio del 1999.


La Scienza di BOINC SETI@home
Come lavora SETI@home
SETI@home grafici e dati del salvaschermo
Equazione di Drake - SETI: la ricerca della vita
SETI: la Ricerca Radio
SETI@home indagine del cielo
SETI@home e SERENDIP
SETI@home: un esperimento di elaborazione con risorse pubbliche
Scienza vera per tutti con il calcolo distribuito

SETI@home NEWSletters scientifiche
SETI@home GLOSSARIO dei termini
Status dei server
Status scientifico
Album delle fotografie

SETI@home AstroPulse in italiano

Articoli scientifici del SETI italiano
Articoli del SETI Institute in italiano


Lo staff di SETI@home
Laboratorio di Scienze dello Spazio, Università della California a Berkeley
SETI@home Berkeley's Staff Friends Club


David P. Anderson, direttore

David è uno scienziato informatico con interessi di ricerca nell'elaborazione volontaria
(distributed computing, calcolo distribuito), nei sistemi distribuiti e nei sistemi in tempo reale.
Dirige anche il progetto BOINC.

David è rocciatore, alpinista, pianista classico e padre di Noah (nata nell'ottobre del 2005).



Dan Werthimer, direttore scientifico

Dan è specializzato nell'elaborazione dei segnali radioastronomici, è impegnato in SETI
dal 1979 e si occupa anche dei progetti SERENDIP, SETI Ottico e CASPER.

Dan suona il pianoforte (jazz) ed è padre di un bambino di 4 anni, William.



Eric J. Korpela, scienziato del progetto

Eric è un astronomo. Oltre al SETI, studia la materia interstellare usando radiotelescopi,
telescopi ottici e telescopi spaziali ultravioletti. Ha partecipato a molte missioni spaziali,
SPEAR/FIMS la più recente, in collaborazione con astronomi statunitensi e coreani.

Eric colleziona e restaura vecchi computer.



Jeff Cobb, sviluppatore di software e amministratore del sistema

Jeff sviluppa l'acquisizione dati e i software di analisi e sorveglia il gruppo di sistemi.

Gli piace fare escursioni sulle montagne della Sierra Nevada.
Quando le acque sono calde, lo troverete in immersione subaquea.



Matt Lebofsky, sviluppatore di software e amministratore del sistema
Matt è uno scienziato informatico che lavora sul SETI dal 1997.
Altri dettagli li trovi qui.

Matt è anche musicista professionista, compositore multistrumentale e ingegnere di registrazione
in tour con varie rock band. Nel tempo libero è escursionista e rocciatore.



Robert Bankay, amministratore degli archivi dei dati
Bob amministra i database Informix e MySQL. Prima lavorava nella telefonia computerizzata
e indagava sui meccanismi d'errore nelle apparecchiature allo stato solido.  
 
Bob è anche un assaggiatore di vini (sommelier) e cibi.



Kevin Douglas, ricercatore associato postdottorato
Kevin è radioastronomo specializzato negli studi sul mezzo interstellare ed è un esperto
nell'osservazione dell'idrogeno galattico con il ricevitore di Arecibo chiamato ALFA,
al quale SETI@home ha recentemente installato il suo nuovo registratore di dati.
 
Kevin è sposato e ha un figlio.



Josh Von Korff, studente laureato



Torna ad Articoli scientifici del SETI italiano

Torna alla home page di SETI ITALIA G. Cocconi


Copyright © 2010 University of California
Versione italiana Copyright © 2010 Bruno Moretti Turri
I documenti, i grafici e le immagini pubblicati su tutto questo sito sono copyrighted.
Collegamenti (links) a questi documenti sono permessi e incoraggiati.
Nessuna copia può essere fatta senza permesso scritto rilasciato dal webmaster via email